Dettagli

Geismayr e Sosna, assalto vincente alla Rocky Mountain BIKE Marathon

29.04.2018 - 15:07

Daniel Geismayr (AUT) e Katazina Sosna (LIT) sono i vincitori della Rocky Mountain BIKE Marathon, l’evento agonistico clou del 25° FSA BIKE Festival Garda Trentino che si è svolto oggi col supporto di condizioni meteo ideali e circa duemila partecipanti.

Dieci anni dopo il suo esordio nella Marathon del Garda Trentino, il campione austriaco Geismayr ha finalmente scritto il proprio nome nella lista dei vincitori sul percorso della Ronda Extrema. Il ventottenne di Dormbirn ha domato i 93,93 chilometri del tracciato (con 3.838 metri di dislivello in salita) nell’incredibile tempo di 4:17.07.

Geismayr, bronzo mondiale 2017, ha battuto i biker italiani Samuele Porro (4:18.56) della Tram Trek Selle San Marco e Tony Longo (4:19.32) della Wilier Force 7C, entrambi protagonisti in testa per un lungo tratto della corsa.

“È stata una gara durissima oggi - ha spiegato Geismayr - c’era molto caldo. Ma sapevo di avere ottime gambe. Ho fatto l’andatura insieme ai migliori fino ad essere sicuro che nessuno da dietro avrebbe potuto rientrare. Poi sull’ultima salita ho spinto col mio passo ed ho subito capito che ero il più forte del gruppetto”.

Per Geismayr unico momento di difficoltà nell’ultima discesa, quando a causa di una foratura è scivolato producendosi una ferita al braccio destro: “È stata una situazione critica, ma per fortuna non ha compromesso la mia vittoria” ha concluso il biker della Centurion-Vaude che nell’area d’arrivo ha ricevuto molti complimenti dai suoi diretti avversari.

“È stata una vera giornata estiva oggi - ha commentato Samuele Porro, medaglia d’argento ai recenti Europei di Spilimbergo. - Normalmente in questo periodo ci sono condizioni fresche a Riva del Garda, almeno in montagna. Per me è stato facile trovare un buon ritmo ma Daniel era in una giornata davvero incredibile. Complimenti per la sua performance”.

Dagli Europei di Spilimbergo era reduce anche Katazina Sosna, ma a causa di una malanno fisico non era stata in grado di completare la gara.

Und ihr Plan, sich für die Schmach der Europameisterschaft zu rehabilitieren, ging auf.

Zwei Jahre nach ihrem ersten Sieg in Riva, stürmte die 27-Jahre alte Mountainbikerin auch bei ihrem zweiten Auftritt beim FSA BIKE Festival Garda Trentino zu Platz eins auf der Ronda Extrema.

In 5:28.11,9 Stunden war Sosna dabei nur knapp zehn Sekunden langsamer als bei ihrem Triumph 2016.

„Ich wollte es mir und allen beweisen, nachdem das Rennen in Spilimbergo so enttäuschend verlaufen ist. Ich wollte konstant auf höchstem Niveau fahren. Das ist mir gelungen, das freut mich“, so die Racerin des Torpado-Südtirol MTB Pro Teams.

Platz zwei bei den Damen ging an Katrin Schwing (GER; 5:45.32,2) vom Katrin Schwing Trek Team, die bereits in den beiden Vorjahren als Dritte den Sprung aufs Podest geschafft hatte. Verena Huber (GER; 5:48.14,1) vom jb BRUNEX Felt Factory Team rundete das Podium auf Rang drei ab.

Die kompletten Ergebnisse, auch aller weiteren Klassen, stehen hier zur Verfügung.

Nuovo
BIKE Festival
Saalfelden
Leogang
BIKE Festival
Willingen